Autore:
• 25 novembre, 2011 (16:53)

osservazioni su deliberazione n.90 – progetto preliminare area di Piedicastello 1
DA:
Comitato Piedicastello
A:
circoscrizione_centrostorico_piedicastello@comune.trento.it
Redolfi Pres.Circoscrizione
CC:
Italo Gilmozzi
bruno_delaiti@comune.trento.it
Messaggio contrassegnato
Giovedì 24 Novembre 2011 13:53

Egregio Presidente ed egregi Consiglieri,
Il Comitato per Piedicastello ha accolto con soddisfazione il parere positivo espresso dal Consiglio Circoscrizionale relativo al progetto preliminare di recupero urbanistico-ambientale dell’area di Piedicastello e per questo ringrazia tutti i membri del Consiglio stesso.
Durante l’assemblea tenuta presso la sala circoscrizionale di Via Verruca, il progetto è stato illustrato e spiegato ai residenti nel dettaglio ed ha trovato unanime approvazione.
Successivamente è però stata avanzata dal Consiglio stesso la richiesta di eliminare i parcheggi ad uso esclusivo dei residenti sostituendoli con stalli blu; questa variante non prospettata in precedenza, trova la ferma contrarietà da parte degli abitanti, in virtù dello stravolgimento di uno dei principali obiettivi del progetto ribadito durante l’incontro sia dall’Assessore Gilmozzi che dal Presidente Redolfi e dai responsabili del progetto ovvero quello di tutelare Piedicastello affinché non diventi un parcheggio a disposizione dei pendolari, ma una zona con parcheggi per i residenti e per le persone che fruiscono dei servizi della piazza e delle vie limitrofe.
Oltre a quanto sopra, l’attribuzione di Zona a Rilevanza Urbanistica di cui godono alcune ben limitate vie è stata a suo tempo proposta ed adottata dall’Assessore alla Mobilità proprio perché le case site in Piazza di Piedicastello e nelle vie Verruca e Papiria, essendo del periodo antecedente il ‘900, non hanno a disposizione spazi per il parcheggio degli automezzi, rendendo doveroso nei confronti dei residenti stessi offrire la possibilità di parcheggiare vicino a casa dietro compenso di una quota annuale.
Il Comitato per Piedicastello si fa quindi portavoce nei confronti del Consiglio Circoscrizionale chiedendo di mantenere l’attuale ZRU con parcheggio riservato ai residenti che ne hanno diritto, disponendo eventualmente del rimanente numero di parcheggi, attualmente a disco orario, come si ritiene più opportuno.
Ringraziando per la disponibilità e certi che il Consiglio recepirà le argomentazioni dei residenti, con l’occasione porgiamo distinti saluti.
IL COMITATO PER PIEDICASTELLO
Zona ZRU spiegazione

DA:
Michele Marchetti
A:
comitatoperpiedicastello@yahoo.it
Messaggio contrassegnato
Martedì 13 Dicembre 2011 22:15
Buona sera, Con la presente vi scrivo per chiarire, in modo logico, cio’ che e’ emerso nella Commissione Lavori Pubblici e nel Consiglio Circoscrizionale della Circoscrizione Centro Storico- Piedicastello a riguardo dei parcheggi ZRU nel quartiere di Piedicastello. Precisazione che ci tengo a dare vista la vostra e-mail scritta in data 24/11/2011 relativa alle osservazioni sul progetto preliminare area di Piedicastello, che purtroppo mi e’ stata recapitata soltanto ieri sera. Partirei dal fatto che l’ipotesi di eliminazione della zona ZRU non e’ stata resa nota all’assemblea di Via Verruca perche’ la proposta e’ nata in Commissione Lavori Pubblici il giorno successivo e sono stato io in prima persona a proporlo ed ora spieghero’ il perche’: – la trasformazione da zona ZRU a parcheggi blu a pagamento rimarrebbe comunque un sistema che eviterebbe il pendolarismo, coma gia’ successo in altre zone della circoscrizione nelle quali sono stati introdotti gli stalli blu (vedi c.so Buonarroti/ via Lung’Adige Leopardi); – ci sono molte altre abitazioni costruite ad inizio novecento, prive di garage e parcheggi privati, che con il nuovo piano parcheggi e l’istutuzione della zona gialla nell’estate 2008 hanno subito l’introduzione degli stalli blu a pagamento; – il fatto che debba essere doveroso che i residenti debbano avere dei parcheggi riservati per loro e’ discutibile, perche’ ci sono migliaia di cittadini in questa citta’ che pagano un bollino (come gli abitanti della zona ZRU di piedicastello) che pero’ non hanno Il posto garantito/riservato. E’ quindi logico che proseguire con il progetto ZRU sarebbe un ingiustizia nei confronti di molti cittadini (per esempio i residenti di S. Pio x che a breve diventera’ zona a pagamento) creando cosi’ un precedente. Ci tengo a ricordare che questa mia proposta e’ stata recepita sia dalla Commissione Lavori Pubblici che dal Consiglio Circoscrizionale e spero inoltre di avervi spiegato in maniera chiara le ragioni di questa indicazione. Rimango a disposizone per chiarimenti, piuttosto che per un eventuale colloquio. Distinti saluti. Michele Marchetti Consigliere Circoscrizionale Consiglio Circoscrizionale Centro Storico – Piedicastello Cell. 349.3414158 E-mail michelemarchet@gmail.com

Re: Zona ZRU spiegazione
DA:
Comitato Piedicastello
A:
Michele Marchetti
CC:
Redolfi Pres.Circoscrizione
bruno_delaiti@comune.trento.it
circoscrizione_centrostorico_piedicastello@comune.trento.it
Italo Gilmozzi
Messaggio contrassegnato
Domenica 18 Dicembre 2011 10:32
Egregio signor Marchetti,
la ringraziamo per aver ritenuto che fosse il caso di chiarire il perché della proposta avanzata dal Consiglio Circoscrizionale della Circoscrizione Centro Sorico – Piedicastello relativa ai parcheggi ZRU che verranno a trovarsi tutti, e sottolineiamo tutti, a ridosso di sole due vie del rione.
Innanzitutto durante la serata di presentazione del progetto, nell’assemblea di Via Verruca, non è stato in nessun modo fatto cenno a tale proposta né da lei né da alcun membro della Circoscrizione. Senza alcun dubbio sarebbe stato più corretto parlarne in quell’ambito, alla presenza di una vasta platea di cittadini e residenti; troviamo piuttosto difficile pensare che tale proposta sia maturata nell’arco di poche ore ed accolta con accondiscendenza dalla Commissione Lavori Pubblici della Circoscrizione.
Già nel mese di novembre 2010 il Comitato per Piedicastello era stato convocato dall’ Assessore Gilmozzi, dal Presidente Redolfi e dai tecnici del Comune per parlare del futuro progetto di riqualificazione della Piazza di Piedicastello, chiedendoci di fare da tramite per portarli a conoscenza delle varie esigenze che si riscontravano sul posto e tutti gli incontri avuti in questo lungo periodo sono stati contraddistinti da un’assoluta disponibilità a trovare una concertazione tra le richieste che venivano dai residenti e le proposte che venivano dalle istituzioni.
La voglia di riuscire ad allontanare la zona parcheggi dal centro storico del borgo è stata pagata dai residenti delle Vie Verruca e Papiria con la presenza di un numero di posteggi che è il doppio di quelli attuali e, ciò nonostante, i residenti hanno accettato, stabilendo però dei punti fermi ben chiari per tutelare la salute e la vivibilità delle persone che risiedono in quelle vie.
Quello che Lei nella sua mail chiama “un’ingiustizia nei confronti di molti cittadini” secondo noi è solamente un trattamento che dovrebbe essere riservato a tutti i cittadini residenti in una determinata zona e che non sono in possesso di un box o posto macchina:
– paghi il bollino con 150,00 Euro all’anno e hai diritto ad un posto macchina sicuro
rimangono in ogni caso molti parcheggi a disposizione delle persone non residenti che potranno essere regolamentati a discrezione dell’istituzione preposta.
Per queste ragioni speriamo che la proposta avanzata dalla Commissione ed accolta dal Consiglio Circoscrizionale sia rivalutata sotto un’ottica diversa e, continuando il lavoro di collaborazione iniziato, prevalgano le esigenze delle persone che vivono in un contesto che non è certo dei migliori né sotto il profilo del verde né sotto il profilo della salubrità dell’aria, tralasciando in quest’ambito tutto ciò che comporterà nei prossimi anni la riqualificazione dell’area ex-italcementi per la popolazione delle vie sopracitate.
Siamo a disposizione per un confronto tra i residenti e la Commissione responsabile della proposta in quanto non intendiamo recedere dalle nostre richieste.
Ringraziando per la disponibilità, porgiamo distinti saluti.

IL COMITATO PER PIEDICASTELLO

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.